Microsoft lancia il nuovo aggiornamento di Edge per Windows 10 con miglioramenti

Microsoft lancia il nuovo aggiornamento di Edge per Windows 10 con miglioramenti

Dopo Google Meet e Google Doc, anche Google Drive è contrassegnato come non supportato in Microsoft Edge basato su Chromium. Microsoft Edge utilizza Chromium che alimenta anche Google Chrome, ma a causa della politica di autorizzazione di Google, il nuovo browser è stato contrassegnato come non supportato.

Se accedi a Google Drive in Microsoft Edge, riceverai un ‘browser non supportato; notifica. C’è anche un collegamento all’elenco dei browser supportati. Sebbene la pagina elenchi Google Chrome, Internet Explorer, Firefox, Safari e Microsoft Edge come supportati, la società non ha ancora aggiunto il supporto per Chromium Edge.

Se modifichi lo user-agent in qualsiasi altro browser web come Google Chrome, l’errore scompare automaticamente. Ciò potrebbe essere dovuto allo sniffing dell’agente utente di Google su Google Drive.

Lo stesso errore è accaduto un paio di giorni fa con altri due servizi Google Google Meet e Google Docs. Per il messaggio non supportato di Google Meet, il gigante dei motori di ricerca ha affermato che la nuova stringa di Edge non era nella whitelist utilizzata dal servizio.

In futuro, Google afferma che aggiungerà il nuovo user-agent di Edge alla whitelist e il messaggio di errore non supportato scomparirà.

Microsoft entra e prende Chromium. Ora Microsoft si comporta come se Chromium fosse sempre loro e che Google non stesse giocando in modo equo. Microsoft afferma che Chrome è meglio dei fondatori se Chrome …. perché? Perché Microsoft era ben consapevole del fatto che la maggior parte dei suoi utenti utilizzava comunque Chrome.

Edge basato su Chromium è stato lanciato di recente per Windows 10 e Microsoft sta lavorando a molteplici grandi cambiamenti per il browser, incluso un migliore strumento per la privacy. Nel frattempo, Microsoft ha lanciato un nuovo aggiornamento per Edge con una serie di miglioramenti e correzioni di bug.

Microsoft Edge Dev Build76.0.152.0 è in fase di implementazione e molte delle modifiche incluse in questa versione sono disponibili anche per Microsoft Edge Canary. Nel registro delle modifiche, Microsoft afferma che il controllo ortografico è ora abilitato per impostazione predefinita per tutti. L’aggiornamento aggiorna anche il layout e i colori di Download, Estensioni, Preferiti, Cronologia e Impostazioni.

La funzione Leggi ad alta voce ora utilizza la nuova voce basata su cloud per impostazione predefinita. Microsoft sta inoltre aggiornando la logica per i collegamenti rapidi che trovi nella pagina della nuova scheda. Dopo questo aggiornamento, se aggiungi o modifichi un sito manualmente, il sito rimarrà nell’elenco a meno che non lo elimini. Gli altri siti, che si basano sulla tua cronologia di navigazione, cambieranno spesso.

Aggiornamento Edge Dev

Microsoft Edge ora supporta anche la decodifica audio Dolby AC3 ed E-AC3 per alcune sorgenti di riproduzione multimediale. Ora puoi ordinare i preferiti per nome dalla pagina di gestione dei preferiti. Per utilizzare questa funzione, devi fare clic con il pulsante destro del mouse sullo sfondo e selezionare l’opzione “Ordina per nome”.

Puoi anche riordinare i preferiti nella barra dei preferiti usando i comandi ALT+MAIUSC+SINISTRA e ALT+MAIUSC+DESTRA.

Pagina della cronologia in Edge

La pagina della cronologia è stata aggiornata con la possibilità di filtrare la cronologia di navigazione per intervallo di tempo e puoi anche cercare elementi dopo aver filtrato i risultati. Ora funziona anche il tradizionale CTRL+A e questa scorciatoia può essere utilizzata per selezionare tutti gli elementi correnti nella pagina della cronologia.

L’aggiunta di un riquadro a comparsa del profilo ora rispetta il tema scuro e l’icona del profilo predefinito passa allo sfondo grigio in modalità scura. L’aggiornamento migliora anche i suggerimenti. Troverai una nuova descrizione comandi per il pulsante di chiusura della scheda e le descrizioni comandi ora supportano anche le scorciatoie da tastiera.

Il titolo di una finestra di InPrivate ora contiene InPrivate, quindi gli utenti possono identificare quando il browser è in incognito.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*